Centro Missionario Diocesano

Foto gallery

Visite

00036579
Oggi
Questa settimana
Questo mese
Totale visitatori
96
344
1097
36579

Il tuo IP: 54.243.17.113
Server Time: 2019-03-22 23:22:52

brighenti

Suor Anna Maria Brighenti

Sr A.M. Brighenti nasce nel 1934. A soli 21, nel 1955 entra nel Carmelo di Santa Teresa in via Borgo Vado e ivi  rimane per 32 anni, nel 1987 parte quindi missionaria per il Camerun. Attualmente si trova nel Carmelo di Etoudi (Youndèe)con una comunità di carmelitane italiane con le quali, insieme al loro cappellano condivide le gioie e i dolori della gente che si rivolge a loro e mette nelle loro mani i loro drammi e le loro speranze Condividono le sofferenze dei poveri.

Nel 2002 il cappellano Abbè Jean Marie Bodo che da anni svolge una attività a favore del recupero dei ragazzi di strada, elabora un progetto volto alla costruzione di un Centro medico-sociale per i ragazzi di strada. Il progetto vuole dare una risposta sia di carattere sanitario che di recupero ai ragazzi. Nell'idea originaria devono farvi parte: un infermiere diplomato e una persona riconosciuta in campo medico che possa gestire il centro. Al personale sanitario viene affiancato un autista che possa effettuare i trasporti necessari, in quanto l'ambulanza per il momento risulta essere troppo costosa. Il progetto nelle sue ambizioni prevede la creazione di una clinica con la possibilità di effettuare anche qualche degenza e un programma di assistenza....tenendo in considerazione che le persone in cerca di aiuto si moltiplicano ed è difficile scegliere fra un bambino e un anziano malato....Nel 2004 il progetto del Centro medico va avanti ma ha sempre moltissime esigenze perché ancora tutte le risorse per avviarlo completamente non ci sono. Oltre ai giovani, infatti si vorrebbero soccorrere anche gli anziani che anche in Africa vengono abbandonati, una volta che "non servono più a nulla". Nel luglio del 2004 la clinica San Giuseppe riesce ad avviare l'attività e ad assistere un buon numero di persone. L'afflusso è infatti enorme. Lo Stato dà il riconoscimento giuridico all'iniziativa. Un medico e 3 infermieri assicurano l'assistenza, altri specialisti si alternano secondo le necessità. Ancora non è possibile fare interventi chirurgici. La costituzione di questa clinica  è stata possibile grazie agli aiuti che arrivano dall'Italia e da Ferrara anche se il cappellano ha dovuto comunque fare ricorso a un prestito presso le banche locali. (Riferimento: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

Alcune lettere

27 maggio 2008

A questa data abbiamo ancora 9000 euro da rimborsare. Gli aiuti negli ultimi due anni sono stati pochi, al contrario della domanda di assistenza che si fa sempre più grande, soprattutto per i giovani. Il laboratorio è sospeso perché si è preferito fare fronte ai bisogni quotidiani urgenti. Il personale rimane di 4 persone. Le medicine è più facile prenderle in Camerun, perché è troppo difficile farle arrivare dall'Europa, per via del visto.

Centro Missionario Diocesano di Ferrara - via Montebello, 8 44123 Ferrara - Tel. 3270505773

Copyright © 2013. All Rights Reserved.